VACCINI: IN EUROPA MENO TEST DI TOSSICITA' SUGLI ANIMALI
VACCINI: IN EUROPA MENO TEST DI TOSSICITA' SUGLI ANIMALI

Bruxelles, 6 feb. (Adnkronos Salute) - La maggior parte dei test fatti sugli animali per determinare la tossicita' di sieri e vaccini verra' ridotta o addirittura eliminata. Lo ha deciso la Commissione Europea a cio' preposta, con il compito di valutare la regolarita' dei protocolli di sperimentazione e la rispondenza di essi ai criteri standard.

L'ammorbidimento delle direttive ATT (Anomal Toxicity Trial) in materia di sieri e vaccini e' giunto alla fine del '95 nel corso della 93.ma sessione della Commissione, per iniziativa dell'Istituto tedesco Paul Ehrlich (PEI).

I test di tossicita' anomala ATT sono quelli che valutano i rischi supplementari per la salute apportati dagli additivi come ad esempio i conservanti (testati sui topi) o i composti utilizzati durante la fabbricazione come i solventi (testati sui porcellini d'India).

Ricerche condotte a partire dal 1992 dall'Istituto Paul Ehrlich hanno mostrato che l'ATT e' superfluo per vaccini e sieri rispetto ai metodi di individuazione fisico-chimica in vitro, in quanto il suo responso non migliora la sicurezza o la qualita' finale.

Un portavoce dell'Istituto tedesco precisa che tali protocolli di sperimentazione, basati orami solo sui test in vitro, possono essere adottati da quest'anno, anche se entreranno ufficialmente in vigore il 1 gennaio 1997.

Nella sola Germania cio' significa una ''tregua'' nella sperimentazione che risparmiera' cosi' circa 20mila topi e cavie l'anno.

L'obbligo da parte delle autorita' sanitarie di controllo o dei produttori di effettuare il Test di Tossicita' Anomala (ATT) scomparira' completamente per i sieri e i vaccini veterinari, mentre per quanto riguarda la salute umana, il test viene eliminato dai protocolli per ordine delle autorita' di controllo nazionale. Quanto ai produttori, l'obbligo e' stato soppresso per 15 categorie di vaccini, mentre per altri 11 gruppi e' d'ora in poi indicato in fase di produzione e non piu' sul prodotto finale.

Le 15 categorie di vaccini per i quali il Test non e' piu' obbligatorio riguardano i vaccini: - anti-colera - anti-pertosse - assorbito anti-difterite - assorbito per adulti anti-difterite - assorbito anti-difterite /tetano - assorbito per adulti anti-difterite/tetano - assorbito anti-difterite/pertosse/tetano - ricombinante anti-epatite B - anti polisaccaridi del meningococco - anti polisaccaridi dello pneumococco - anti-rabbico - assorbito anti-tetano - anti-tifo

Le 11 categorie in cui l'ATT e' obbligatorio solo in fase di produzione: - liofilizzato BCG - inattivato anti-influenza - inattivato sub-unita' anti-influenza - inattivato sub-unita' dell'antigene di superficie dell'influenza - vivente anti-epatite - vivente anti-parotite - vivente anti-parotite/morbillo/rosolia - vivente anti-polio - vivente anti-morbillo - vivente anti-rosolia - vivente anti-varicella

(Stg/Adnkronos Salute)