DOPING: PASINI- BAMBINI IN PERICOLO PER VANITA' GENITORI
DOPING: PASINI- BAMBINI IN PERICOLO PER VANITA' GENITORI

Roma, 9 feb. (Adnkronos Salute) - Bambini 'dopati' dai genitori per diventare campioni nello sport. La vanita' dei genitori puo' nuocere ai figli spingendoli al successo oltre misura. E' accaduto in Svizzera e puo' succedere anche in Italia. L'allarme e' del sessuologo dell'universita' di Ginevra Willy Pasini, ma trova conferme negli esperti del CONI tra cui il professor Antonio Dal Monte.

''In Svizzera molte decine di bambini sono stati trovati positivi a sostanze doping come anabolizzanti e amfetamine - ha spiegato Pasini - che erano state somministrate loro dai genitori che volevano trasformarli in piccoli 'Rambo' dello sport. Risulta dai dati presentati da Alain Rostand medico della Coppa Davis, nel convegno 'Usi e abusi della scienza' che abbiamo organizzato insieme a Ginevra per lanciare questo allarme''.

''Causa di tutto questo - dice Pasini - e' il successo ad ogni costo per l'ambizione sfrenata dei genitori. La famiglia, che dovrebbe servire a volersi bene, finisce per volersi male e si annida anche dove non ci si pensava. Questo potrebbe essere uno dei temi di cui dovra' occupare il futuro ministro della Famiglia''.

''Non mi stupisce affatto questo allarme -aggiunge Dal Monte - perche' molti anni fa vennero trovate con grandissimo scandalo delle boccette di farmaci vuote negli spogliatoi di piscine dove i bambini facevano attivita' sportiva. Speriamo che questo non avvenga piu', ma i genitori sono cosi' 'esaltati' per i figli che vogliono fare i campioni, che ci sono due strade da seguire: cercare di farli stare piu' lontani possibile dai bambini e che nonostante l'eccesso di affetto non rovinino i figli. Il pericolo di doping esiste perche' il desiderio di vincere e' talmente forte a tutti i livelli, che tutto puo' succedere. Bisogna avere il piu' possibile l'assistenza dei carabinieri dei NAS per continuare il lavoro sulle palestre''.

(Ria/Adnkronos Salute)