CANCRO: LINEE GUIDA NAZIONALI SU ORGANIZZAZIONE STRUTTURE
CANCRO: LINEE GUIDA NAZIONALI SU ORGANIZZAZIONE STRUTTURE

Roma, 23 feb. (Adnkronos Salute) - La Commissione Oncologica Nazionale del Ministero della Sanita' ha elaborato le linee guida sull'Organizzazione della Prevenzione e dell'Assistenza in Oncologia. Scopo e' la ''riorganizzazione e l'adeguamento delle strutture oncologiche territoriali alle reali necessita' della popolazione, valutate in base al bacino d'utenza di ogni singola struttura e al numero stimato dei potenziali utenti''.

In esse si prevede che in tutte le Regioni sia attuato un coordinamento regionale per tutte le attivita' ed iniziative inerenti le patologie neoplastiche che garantiscano: l'uniformita' tra i servizi che svolgono allo stesso livello, o a diversi livelli, attivita' oncologica assistenziale; omogeneita' degli interventi; partecipazione integrata di varie competenze alla programmazione e alle attivita' dei servizi; uniformita' sul territorio nazionale delle procedure relative a programmi di screening, diagnosi, terapia e riabilitazione; sviluppo ed applicazione di programmi di verifica della qualita' delle prestazioni fornite; coordinamento e potenziamento dei programmi di aggiornamento del personale medico ed infermieristico.

Secondo le linee guida, nell'ambito del Ssn le attivita' di prevenzione e cura di interesse oncologico sono garantite da: assistenza sanitaria di base; assistenza integrata in Aziende Usl; assistenza integrata in Aziende Ospedaliere; assistenza integrata in A.O. con presidio ospedaliero complesso o Policlinico Universitario (Dipartimento oncologico o Comitato Oncologico in Azienda ospedaliera, Pas Oncologici o Centri Oncologici per patologia, Polo Oncologico); Centro di Riferimento Oncologio Regionale; Irccs oncologici.

(Ria/Adnkronos Salute)