ASMA: POCO PROMETTENTE L'IMMUNOTERAPIA ALLERGENE POLLINI
ASMA: POCO PROMETTENTE L'IMMUNOTERAPIA ALLERGENE POLLINI

Boston, 23 feb. (Adnkronos Salute) - Il metodo di desensibilizzazione con immunoterapia con un allergene utilizzato da molto tempo nel campo dell'allergia verso i pollini sembra essere poco efficace nel caso dell'asma. E' quanto indica uno studio americano.

L'allergene utilizzato per questa immunoterapia e' un estratto di polline d'ambrosia standardizzato. Lo studio e' stato condotto su 77 pazienti nei quali l'asma era acutizzata dal polline di ambrosia.

E' stato osservato un aumento del debito respiratorio di punta durante la stagione critica nel corso dei primi due anni dello studio, ma lo score dei sintomi asmatici non era differente tra i pazienti trattati e quelli che invece avevano ricevuto placebo durante la desensibilizzazione.

La quantita' di farmaci utilizzata e' diminuita durante il primo anno ma non durante il secondo. Mentre il guadagno in termini di risparmio di farmaci e' stato controbilanciato dal costo dell'immunoterapia.

I sintomi di raffreddore da fieno sono apparsi ridotti, dato che corrisponde all'effetto positivo puramente antiallergico e non antiasmatico dell'immunoterapia.

(NEJM, vol. 334, n. 8, pagg. 501-506)

(Red/Adnkronos Salute)