TIMOMA: EFFICACIA ASSOCIAZIONE CISPLATINO-ETOPOSIDE
TIMOMA: EFFICACIA ASSOCIAZIONE CISPLATINO-ETOPOSIDE

Amsterdam, 15 mar. (Adnkronos Salute) - L'associazione di cisplatino ed etoposide costituisce una chemioterapia ''altamente efficace'' nel trattamento del timoma, neoplasma del mediastino, secondo quanto sostiene uno studio del gruppo EORTC.

Prodotto dalla trasformazione tumorale delle cellule epiteliali del timo, il timoma e' una patologia rara, il cui trattamento e' generalmente chirurgico, con un tasso di sopravvivenza a 10 anni tra il 75 e l'80% per la forma benigna e del 35% per quella maligna.

La valutazione di una chemioterapia nel neoplasma mediastinale avanzato e' recente, secondo quanto ricordano il dott. Giuseppe Giaccone e colleghi dell'Istituto del Cancro di Amsterdam. Nello studio, 16 pazienti affetti da timoma metastatizzato o ricorrente, incurabile per via chirurgica, sono stati valutati con chemioterapia con cisplatino ed etoposide.

La chemioterapia e' stata mediamente di 6 cicli somministrati tra il settembre 1985 e l'agosto 1991 e gli autori riportano un tasso di risposta del 56%, di cui il 31% di risposte complete (5/16) e il 25% di risposte parziali (4/16).

Dopo un follow-up di 7 anni, i medici hanno osservato una durata media delle risposte di 3,4 anni, un periodo di remissione di 2,2 anni e una durata di sopravvivenza di 4,3 anni.

I principali effetti secondari riportati sono stati nausea, vomito e alopecia.

Il trattamento includeva il cisplatino in dosi da 60 mg/m2 al giorno 1 con etoposide in dose da 120 mg/m2 dal giorno 1 al giorno 3. Il ciclo veniva rinnovato ogni 3 settimane.

In conclusione, il gruppo EORTC considera questo protocollo di chemioterapia molto efficace e ritiene in seguito di poterlo valutare come chemioterapia neoadiuvante nel timoma invasivo non operabile.

(Journal of Clinical Oncology, vol. 14, n. 3, pagg. 814-820)

(Red/Adnkronos Salute)