PROSTATA: ASTINENZA SESSUALE DI 2 GIORNI MIGLIORA TEST PSA
PROSTATA: ASTINENZA SESSUALE DI 2 GIORNI MIGLIORA TEST PSA

New York, 22 apr. (Adnkronos Salute) - Gli uomini che devono sottoporsi ad un test di misurazione dell'antigene specifico della prostata (PSA) dovranno astenersi dall'attivita' sessuale 48 ore prima, per migliorare l'efficacia del test stesso ed evitare cosi' dei falsi positivi. E' quanto affermano ricercatori americani, secondo i quali l'attivita' sessuale aumenta in modo significativo, temporaneamente, il valore di PSA.

''Di conseguenza - spiegano i ricercatori - se la misurazione e' fatta poco dopo una eiaculazione, nel 15% dei casi, il paziente potrebbe sottoporsi inutilmente a procedure invasive di diagnosi: biopsia della prostata o ultrasuoni transrettali''.

Joseph Oesterling e colleghi del Michigan Prostate Center ad Ann Arbor hanno preso in esame 64 uomini in buona salute, di eta' compresa tra i 49 ei 79 anni. La PSA e' stata misurata in diversi tempi dopo una eiaculazione, che andavano da 1 ora ad 1 settimana dopo.

Un'ora dopo l'eiaculazione, il tasso di PSA era aumentato del 60% nell'87% degli individui. Questo valore e' tornato normale nel 97% delle persone dopo 48 ore.

L'aumento della PSA dopo attivita' sessuale era piu' rilevante nei soggetti piu' anziani, constatano gli autori dello studio pubblicato sulla rivista Urology. La spiegazione che essi propongono e che ''con l'invecchiamento, i tessuti della prostata che, all'inizio, trattengono l'antigene specifico all'interno della ghiandola, si rilassano e liberano piu' PSA nella circolazione al momento dell'eiaculazione.

''Noi raccomandiamo quindi agli uomini - affermano i ricercatori - di astenersi dall'eiaculazione nelle 48 ore precedenti il test della PSA, perche' cio' lo rendera' piu' affidabile. In questo modo , se ci sara' un aumento - concludono - noi sapremo che e' dovuto a motivi diversi da quello dell'eiaculazione''.

(Stg/Adnkronos Salute)