ACROMEGALIA: EFFICACE E TOLLERATO LANREOTIDE A LUNGO TERMINE
ACROMEGALIA: EFFICACE E TOLLERATO LANREOTIDE A LUNGO TERMINE

Tolosa, 24 feb. (Adnkronos Salute) - L'analogo della somatostatina, lanreotide della Ipsen, somministrato ogni 10-14 giorni e' efficace e ben tollerato nel trattamento a lungo termine dell'acromegalia refrattaria, e rappresenta una terapia alternativa alla chirurgia ipofisaria e alla radioterapia.

L'equipe del dott. Philippe Caron del Centro Ospedaliero Universitario di Tolosa pubblica i risultati a 3 anni di 22 pazienti affetti da acromegalia trattati con 30 mg di lanreotide e.v. ogni 14 giorni (13 pazienti) e ogni 10 giorni (9 pazienti).

Miglioramenti clinici si sono osservati con una diminuzione delle emicranie (81%), delle parestesie (73%) e dell'ispessimento dei tessuti molli (61%). Il 27,2% dei pazienti ha presentato una diminuzione del GH a meno di 2,5 mcg/l (5 mcg/l normale). Questi risultati si sono mantenuti nei successivi 3 anni.

Rispetto al tasso di IGF-1 (Insulin-like Growth Factor), questo si e' abbassato e dopo 6 mesi si e' normalizzato in 14 pazienti (63,6%) mentre non e' cambiato nei successivi 3 anni. Secondo gli autori questo risulterebbe il miglior marcatore di risposta.

L'effetto secondario piu' comune con analoghi della somatostatina e' la tendenza a sviluppare calcoli biliari, e l'ecografia bi-annuale ha rivelato la presenza di calcoli in 4 pazienti (19%).

(The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, vol.82, n.1, pagg.18-22)

(Red/Adnkronos Salute)