CARDIOMIOPATIA: EFFICACE PACEMAKER A STIMOLAZIONE DOPPIA CAMERA
CARDIOMIOPATIA: EFFICACE PACEMAKER A STIMOLAZIONE DOPPIA CAMERA

New York, (Adnkronos Salute) - L'impianto di un pacemaker a stimolazione doppia camera (DDD) ha un effetto positivo sui sintomi della cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva, e' quanto messo in evidenza da cardiologi americani, secondo uno studio condotto su 20 pazienti.

E' il primo studio randomizzato contro ''placebo'' (pacemaker utilizzato in modo AAI e programmato per stimolare con una soglia di 30 battiti/min). Alcuni piccoli studi avevano suggerito un beneficio della stimolazione doppia camera rispetto all'effetto del trattamento standard, ma non permettevano di valutare un eventuale effetto placebo della stimolazione.

Lo studio della Mayo Clinic di Rochester ha incluso 21 pazienti, dei quali 19 hanno proseguito il trattamento fino al termine della valutazione in cross-over nei quali il pacemaker era stato programmato in 2 periodi di 3 mesi in DDD o in ''placebo''.

Un miglioramento globale dei sintomi e' stato osservato nel 63% dei pazienti in modo DDD e nel 42% in modo AAI inattivo, mostrando cosi' un beneficio del trattamento, ma anche un effetto placebo significativo. I parametri di qualita' della vita oltre che di capacita' di sforzo sono migliorati con la stimolazione DDD ma non sono stati significativamente differenti dal modo AAI.

Gli autori sottolineano la necessita' di realizzare uno studio randomizzato su un numero maggiore di pazienti, seguiti a lungo termine.

(JACC, feb.. vol. 29, n. 2, pagg. 435-441)

(Red/Adnkronos Salute)