ALLATTAMENTO SENO: PREFERITO PER 88 NEONATI SU 100
ALLATTAMENTO SENO: PREFERITO PER 88 NEONATI SU 100

Riva del Garda, 17 apr. (Adnkronos Salute) - In Italia e' di nuovo di moda allattare al seno. L'88% dei neonati all'uscita della nursery viene allattato al seno: di questi, il 65,6% continua ad assumere latte materno all'eta' di 2-3 mesi, il 52,2% a 4-5 mesi e il 31,5% a 7-8 mesi. E' quanto emerge da un'indagine condotta in Emilia Romagna e presentata nell'ambito del Settimo Congresso di Immunologia e Allergologia in corso a Riva del Garda.

Dalla ricerca, condotta su 8.269 bambini dall'equipe del prof. Gian Paolo Salvioli della Clinica pediatrica dell'Ospedale Sant'Orsola di Bologna, risulta inoltre che solo l'8,6% dei bambini viene nutrito con latte vaccino a 7-8 mesi d'eta' e che il 56,1% lo e' ancora fino a 11-12 mesi. Infine, pochi neonati (4,6%) sono alimentati con cibi solidi prima del quarto mese di vita, mentre quasi tutti (92,6%) sono svezzati a 7 mesi.

''E' un inversione di tendenza radicale - commenta Salvioli - che arriva dopo decenni di grandi cambiamenti, legati al processo di urbanizzazione, alla diversificazione della condizione lavorativa e sociale della donna e alla disponibilita' di latti artificiali idonei all'alimentazione del lattante. Tutti fattori che hanno avuto ripercussioni importanti sulle abitudini alimentari nella prima infanzia. Per l'alto valore biologico del latte materno - conclude lo specialista - sarebbe asupicabile che la diffusione dell'allattamento al seno e la sua durata aumentassero ulteriormente''.

(Bos/Adnkronos Salute)