MEDICI: PROPOSTE MIN.SANITA'-MURST-REGIONI A SPECIALIZZANDI
MEDICI: PROPOSTE MIN.SANITA'-MURST-REGIONI A SPECIALIZZANDI

Roma, 15 dic. (Adnkronos Salute) - Questo il contenuto, reso noto dal ministero della Sanita', della proposta che recepisce integralmente i punti dell'intesa siglata lo scorso aprile con i sindacati degli specializzandi al tavolo trilaterale Sanita'-Murst-Regioni, e che si articola in un disegno di legge delega che prevede:

a) uno specifico contratto di diritto privato a tempo determinato, per il conseguimento della specializzazione post-laurea, finalizzato esclusivamente all'acquisizione delle capacita' professionali inerenti al titolo di specialista, mediante la frequenza programmata delle attivita' didattiche formali e lo svolgimento di attivita' assistenziali funzionali alla progressiva acquisizione delle competenze previste per la singola scuola.

b) l'individuazione dei doveri degli specializzandi, in conformita' alle direttive dell'Unione Europea in materia di formazione, ma anche il riconoscimento dei loro diritti, tra i quali: la copertura previdenziale al 12%, i periodi di assenza dovuti a malattia, gravidanza e servizio militare, il riposo annuale di trenta giorni, la copertura assicurativa per ogni tipo di attivita' assistenziale svolta.

c) istituzione di un Osservatorio nazionale, cui partecipano le amministrazioni interessate, esperti del settore e rappresentanti degli specializzandi, che definisce gli standard delle diverse strutture specialistiche in cui si svolge la formazione prevista a rotazione in tutte le aziende sanitarie compatibili con l'ordinamento didattico - e assicura il monitoraggio della qualita' e il raggiungimento degli obiettivi didattici.

d) istituzione, in ogni Regione, di una Commissione mista Universita'-Regione di verifica sullo svolgimento dell'attivita' assistenziali svolte dagli specializzandi.

(Com/Adnkronos Salute)