CANCRO: FNOMCEO- ORDINI PUNISCANO 'PRESCRITTORI' DI BELLA
CANCRO: FNOMCEO- ORDINI PUNISCANO 'PRESCRITTORI' DI BELLA

Roma, 29 dic. (Adnkronos Salute) - Provvedimenti disciplinari a carico dei medici che ''prescrivono'' il metodo Di Bella. Li chiede il Presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, Aldo Pagni ai presidenti degli Ordini Provinciali.

''Continuare ad utilizzare di routine farmaci che non hanno indicazioni sperimentate o sottrarre pazienti a cure di provata efficacia sostituendole con farmaci non garantiti e non sperimentati - sostiene Pagni in una nota - si configura per il medico come un reato di colpa professionale con relative responsabilita', sanzionabili dagli Ordini dei Medici per violazione del Codice deontologico al quale hanno prestato giuramento e punibili dalla Magistratura secondo le leggi vigenti''.

''Non si puo' prescrivere un farmaco per indicazioni non autorizzate dal Ministero nella scheda tecnica - aggiunge Pagni all'Adnkronos Salute - perche' essa e' il frutto di un preciso iter di valutazione delle sperimentazioni. Qualunque medico ritenga che quel farmaco possa far bene per un'altra patologia, perche' ne ha fatto esperienza o ha avuto risultati inaspettati in qualche caso - aggiunge - dovrebbe riaprire la fase III, chiedere un'autorizzazione all'Istituto Superiore di Sanita' per uno studio osservazionale breve e sulla base dei risultati di questo studio eventualmente chiedere una sperimentazione controllata in doppio cieco. E comunque seguire l'iter previsto dalle leggi vigenti per i farmaci non indicati in una determinata patologia''.

(Fei/Adnkronos Salute)