PERSONALITA': POSSIBILE RUOLO SEROTONINA NELL'ANTISOCIALE
PERSONALITA': POSSIBILE RUOLO SEROTONINA NELL'ANTISOCIALE

Washington, 29 dic. (Adnkronos Salute) - Uno studio americano aggiunge un'argomentazione in favore dell'ipotesi sul ruolo intermedio della serotonina nello sviluppo della personalita' antisociale ereditaria. Questo studio infatti, mostra per la prima volta che prima dello sviluppo di queste disturbi, i deboli tassi del metabolite della serotonina, il 5-HIAA, nel liquido cerebrospinale sono associati, modestamente ma significativamente, ad alcuni precedenti familiari di personalita' asociali.

Il Dr John N. Costantino della Washington University School of Medicine e i suoi colleghi, hanno osservato che le persone con genitori appartenenti ad un primo grado di personalita' antisociale, hanno dei tassi di 5-HIAA medi, a secondo dell'eta', di 735 pmol/ml, rispetto agli 827 pmol/ml dei neonati senza precedenti familiari.

I bambini che hanno inoltre dei genitori affetti da queste turbe di secondo grado, presentano dei tassi intermedi di questo metabolita, e cioe' 805 pmol/ml di media. Gli autori dello studio ritengono tuttavia che l'importanza della serotonina come fattore di mediazione dello sviluppo della personalita' antisociale ereditaria, sia minore di quello che i precedenti studi avevano potuto suggerire.

Infatti, i precedenti familiari di questi disturbi riguardano meno del 5% della varianza nei livelli di 5-HIAA dei neonati. I ricercatori infine hanno avanzato piu' potenziali fonti d'errore che hanno potuto condurre ad una tale sottovalutazione.

(American Journal of Psychiatry, vol. 154, n. 12, p. 1771-1773)

(Tra/Adnkronos Salute)