STRESS: VALUTAZIONE RUOLO ANSIOLITICO DELL'ORFANINA
STRESS: VALUTAZIONE RUOLO ANSIOLITICO DELL'ORFANINA

Basilea, 29 dic. (Adnkronos Salute) - L'orfanina, un neuropeptide endogeno anti-oppioide scoperto da appena un anno, sembra agire come ansiolitico nel ratto, attenuando la risposta comportamentale a fronte di uno stress. La sua presenza in un gran numero di siti cerebrali, ed in particolar modo nelle regioni implicate nei processi emotivi, ha spinto il dott. Francois Jenck, del dipartimento di ricerca sul SNC dei laboratori Roche, ad affrontare questo studio.

I ricercatori hanno inoculato nei ventricoli cerebrali degli animali delle deboli dosi, non sedative (0,1 a 3 nmol) di orfanina FQ. Questo ha comportato, in una serie di test, la scoperta di un sito estraneo, di situazione conflittuale, e di altri effetti simili a quelli dell'ansiolitico classico diazepam.

Al contrario, dosi superiori a 3 nmol hanno provocato delle interferenze con le funzioni sensorio-motorie, in maniera analoga agli ansiolitici convenzionali. ''Questi risultati mostrano -concludono gli autori- un ruolo importante dell'orfanina FQ nell'agire come regolatore endogeno delle reazioni d'ansia acute''.

(PNAS, 23 dic., vol.94, pagg.14854-14858)

(Gap/Adnkronos Salute)