AIDS: POLITERAPIE ELIMINANO CRIPTO-MICROSPORIDIOSI
AIDS: POLITERAPIE ELIMINANO CRIPTO-MICROSPORIDIOSI

Londra, 26 gen. (Adnkronos Salute)- Le politerapie antiretrovirali -che comportano almeno un inibitore della proteasi- risolvono apparentemente l'immunita' dell'organismo nei confronti del Cryptosporidium parvum e dell'Enterocytozoon bienusi, due parassiti che provocano delle infezioni gastro-intestinali croniche negli ammalati di Aids. E' quanto affermano alcuni ricercatori australiani che presentano un'osservazione di 9 casi su Lancet.

Cinque pazienti soffrivano di microsporidiosi provocata da E.bienusi, 3 di criptosporidiosi provocata da C.parvum ed 1 di ambedue le infezioni e, non appena i pazienti hanno ricevuto il trattamento antiretrovirale, l'infezione opportunistica si e' risolta. Lo hanno testimoniato la scomparsa dell'insieme dei dati clinici, la ripresa del peso (15 chili in media), l'arresto dei trattamenti anti-diarroici e antibiotici e l'assenza di tracce nelle feci.

Ma gli autori hanno osservato degli infiltrati di CD8 e di macrofagi nel tessuto intestinale, proprio come tracce della presenza intraepiteliale di E.bienusi. E, soprattutto, il beneficio da trattamento con antiretrovirale in 4 pazienti su 9 -verificato con una ripresa nella diminuzione dei CD4, si e' accompagnato a una recidiva delle diarree. Cosa che lascia intuire, concludono i ricercatori, che i parassiti non fossero stati eradicati.

(The Lancet, vol.351, n.9098, pagg.256-261)

(Gap/Adnkronos Salute)