S.GILLES DE LA TOURETTE: STUDIO EFFICACIA ZIPRASIDONE (PFIZER)
S.GILLES DE LA TOURETTE: STUDIO EFFICACIA ZIPRASIDONE (PFIZER)

Parigi, 4 nov. (Adnkronos Salute)- L'agonista 5HT1A, ziprasidone, sviluppato da Pfizer nel trattamento della schizofrenia, sarebbe efficace nel trattamento della sindrome di Gilles de la Tourette, un disordine neurologico cronico che colpisce i giovani sotto i 21 anni di eta'. E' quanto ha mostrato uno studio americano presentato nel corso dell'11mo Congresso del Collegio europeo di psicofarmacologia che si conclude oggi a Parigi.

Il trattamento classico della sindrome, caratterizzata tra l'altro da tic violenti e ripetitivi, coprolalia, ecolalia e palilalia, consiste, hanno ricordato i ricercatori, nella somministrazione di basse dosi di antagonisti dopaminergici D2, ma questi vengono spesso associati a degli effetti extra-piramidali inaccettabili; l'attivita' agonista dei recettori 5HT1A di ziprasidone puo' ridurre questi effetti.

Testato su 28 pazienti (7-17 anni) randomizzati in doppio cieco tra prodotto (5-40 mg/die) e placebo per otto settimane, si e' visto che i tic motori e fonici su un periodo di cinque minuti erano diminuiti del 54% col prodotto e dell'1% con placebo. Ed anche il valore medio delle turbe ossessivo-compulsive (Scala Child Yale-Brown) era diminuito del 26% con ziprasidone contro il 5% con placebo. Gli effetti associati piu' di frequente sono stati sonnolenza e leggera insonnia transitoria, ma non e' stato osservato alcun effetto motorio clinicamente nefasto.

Per ziprasidone era stata chiesta l'omologazione contro la schizofrenia negli Stati Uniti e in Europa e la Fda quest'estate l'aveva rifiutata per un aumento dell'intervallo QTc nei pazienti trattati. Il lancio -previsto inizialmente per questo autunno- e' stato dunque rimandato e Pfizer aveva previsto di depositare una nuova richiesta di autorizzazione prima della fine del 1999.

(Gap/Adnkronos Salute)