ANDROPAUSA: UNA 'SINDROME' SPESSO SOLO PSICHIATRICA
ANDROPAUSA: UNA 'SINDROME' SPESSO SOLO PSICHIATRICA

Los Angeles, 23 nov. (Adnkronos Salute)- La sindrome da deficit di testosterone, l'andropausa, in realta' nasconde solo sintomi di natura psichiatrica e non un reale deficit ormonale. E' quanto afferma uno psichiatra americano che pubblica una lunga analisi sulla ''menopausa degli uomini'' raccomandando anche di limitare l'uso del trattamento sostitutivo del testosterone solo a chi presenta un reale stato ipogonadico.

I sintomi dell'andropausa includono depressione, ansieta', irritabilita', insonnia, debolezza, riduzione della libido, disfunzioni sessuali, massa muscolare e ossea ridotta come anche un diradamento dell'irsutismo genitale; tutti criteri che, sottolinea il prof. Harvey Sternbach dell'universita' della California di Los Angeles, ''rivelano delle somiglianze considerevoli con i sintomi dei disturbi psichiatrici primari''.

Di fronte ad un paziente anziano che riporta instabilita' di umore, ansia e disfunzioni sessuali, sottolinea lo psichiatra, il problema e' come diagnosticare un reale stato ipogonadico; i livelli di testosterone scendono con l'avanzare degli anni, ma sarebbe sbagliato attribuire a questa causa la diminuzione della libido. Concorrono ''altre variabili -afferma Sternbach- come il disfunzionamento erettile ed eiaculatorio e la diminuita attivita' sessuale''. Ma contribuiscono anche la disponibilita' della partner, la paura di una prestazione scadente, malattie croniche, farmaci, tabagismo e alcolismo.

Cosi, secondo l'autore, lo psichiatra deve valutare con cura i sintomi del paziente nel suo contesto psico-sociale, sessuale, farmacologico e deve richiedere il test sui livelli di testosterone solo se questi sintomi non si riferiscono ad altre patologie.

(American Journal of Psychiatry, vol.155, n.10 pagg.1310-1318)

(Gap/Adnkronos Salute)