AIDS: IN FORTE CALO MORTALITA' A NEW YORK IN TRE ANNI
AIDS: IN FORTE CALO MORTALITA' A NEW YORK IN TRE ANNI

New York, 10 giu. (Adnkronos Salute)- La mortalita' per Aids nella citta' di New York e' scesa del 72% tra il secondo semestre del '95 e la prima meta' del '98, non raggiungendo i mille decessi in questo ultimo periodo preso in considerazione. E, parallelamente, sono cresciuti di numero i pazienti con Aids, passando da 32.692 a 39.976 (+22%). Se in citta' vive il 3% della popolazione americana, ricordano i medici del New York City Department of Health, i casi di Aids sono comunque il 16% del totale americano.

Stabilizzatosi a poco piu' di 7mila nel 1995 -dopo una crescita costante dal 1983- il numero dei morti e' poi negli anni continuato a scendere, passando ai 4.998 decessi nel 1996 (-29%) ed ai 2.625 nel 1997 (-47%). Un crollo contemporaneo all'arrivo delle triterapie, sottolineano gli autori dello studio, ma la tendenza e' rallentata nel 1997, tra il primo e il secondo semestre. Il declino della mortalita' registrato nella prima meta' del '98 e' stato infatti 'solo' del 16%; per questo da New York concludono affermando che ''le morti da Aids continueranno, nonostante i nuovi trattamenti abbiano probabilmente un effetto profondo a livello della popolazione''.

(JAIDS, vol.21, n.1, pagg.59-64)

(Gap/Adnkronos Salute)