MALARIA: EFFICACE ANTIULCERA ASSOCIATO A CHININO IN VITRO
MALARIA: EFFICACE ANTIULCERA ASSOCIATO A CHININO IN VITRO

Fremantle (Australia), 22 giu. (Adnkronos Salute) - L'omeprazolo, farmaco inibitore della pompa protonica, possiede un'attivita' antimalarica sinergica se associato al chinino. Lo studio australiano, sperimentato in vitro, e' stato condotto dai dottori T. Skinner-Adams e T.M.E. Davis dell'Universita' dell'Australia dell'Est per valutare le interazioni dell'omeprazolo con i farmaci antimalarici comunemente utilizzati.

Anche se l'omeprazolo e' efficace contro il Plasmodium falciparum, la sua breve emi-vita e le forti concentrazioni plasmatiche richieste per ottenere un livello di attivita' clinicamente sufficiente, fanno si' che il farmaco non risulti interessante in monoterapia. Se associazione dell'omeprazolo alla clorochina, infatti, ha avuto effetto antagonista, con i derivati dell'artemisinina, il farmaco ha avuto solo un effetto additivo.

''Attualmente - riferiscono gli autori - la resistenza parassitaria limita le possibilita' terapeutiche contro la malaria, e i derivati dell'artemisinina, in molti paesi, non sono ancora disponibili; l'omeprazolo potrebbe quindi rivelarsi un agente anti malarico adiuvante in questo contesto''.

(Antimicrobial Agents and Chemiotherapy, Vol.43, n.5, pagg. 1304-1306)

(Red/Adnkronos Salute)