ORMONOTERAPIA: DAGLI ESPERTI UN SI' 'CONTROLLATO' IN MENOPAUSA
ORMONOTERAPIA: DAGLI ESPERTI UN SI' 'CONTROLLATO' IN MENOPAUSA

Milano, 28 giu. (Adnkronos Salute) - La terapia ormonale sostitutiva (detta anche HRT, dall'inglese Hormone Replacement Therapy) ''se opportunamente prescritta'', ovvero valutando caso per caso, puo' migliorare in maniera significativa la qualita' di vita di molte donne in post-menopausa. E' la conclusione cui sono giunti gli oltre 250 esperti di una dozzina di paesi riuniti la settimana scorsa a Milano in una ''tre giorni'' promossa dall'Istituto Europeo di Oncologia e dall'Harvard School of Public Health, l'Istituto Superiore di Sanita', il Medical Research Council of the United Kingdom e la rivista scientifica ''The Lancet''.

La conferenza - si legge in una nota dell'IEO che anticipa i punti principali del documento che sara' diffuso l'8 luglio e verra' pubblicato due giorni dopo su Lancet - approva il ricorso alla HRT nel trattamento delle vampate, del sudore notturno, dell'affaticamento, dell'irritabilita' e degli altri sintomi spiacevoli che spesso accompagnano le donne in menopausa, concludendo inoltre che l'ormonoterapia riduce significativamente il rischio di fratture dovute all'osteoporosi.

Fino agli anni Settanta, la maggioranza delle donne che seguiva la terapia ormonale assumeva farmaci contenenti solo composti estrogenici, con un conseguente aumentato rischio di tumore all'endometrio. Le formulazioni attuali, che includono un progestinico, lo neutralizzano: i progestinici, infatti, ostacolano gli effetti degli estrogeni sull'endometrio e riducono sensibilmente il rischio di tumore all'endometrio associato all'HRT.

Quanto al maggior rischio di carcinoma mammario, l'aumento e' limitato e cala rapidamente con la sospensione della terapia, concludono gli specialisti. Ad esempio, tra le donne che hanno iniziato l'ormonoterapia a 50 anni si verificheranno sei casi in piu' di carcinoma mammario rispetto ai 45 nuovi casi sui mille prevedibili nelle donne 50-70enni che non utilizzano la terapia.

(Red/Adnkronos Salute)