FUMO: GB - NON SMETTE UN TERZO DONNE INCINTE
FUMO: GB - NON SMETTE UN TERZO DONNE INCINTE

Londra, 27 lug. (Adnkronos Salute) - Allarme in Gran Bretagna per l'alto tasso di donne incinte che continuano a fumare. Secondo un rapporto pubblicato oggi dalla Health Education Authority, l'ente per l'educazione sanitaria, una fumatrice su tre non rinuncia alla sigaretta durante la gravidanza e un quarto di quelle che continuano a fumare accendono la prima sigaretta entro 15 minuti dal risveglio.

Il numero delle fumatrici in gravidanza e' rimasto invariato dal 1992 malgrado siano sempre piu' evidenti i pericoli per la salute della madre e del bambino. Il ministro della Sanita' Tessa Jowell, che sta per lanciare una nuova campagna anti fumo, destinata alle donne incinte, ricorda che ogni anno in Gran Bretagna 400 bambini nascono morti o muoiono poco dopo il parto per problemi legati al fumo delle madri. L'abitudine di fumare in gravidanza favorisce nausea ed infezioni urinarie ed aumenta del 27% la possibilita' di un aborto spontaneo.

Secondo il rapporto, molte donne continuano a fumare per superare lo stress della gravidanza. E per mettersi in pace la coscienza scelgono soltanto di ridurre il numero di sigarette (il 33% secondo il rapporto). Un ruolo importante lo svolgono anche i futuri padri che raramente rinunciano alla sigaretta rendendo piu' difficile questa scelta per le loro compagne.

(Adnk/Adnkronos Salute)