MUMMIE: SCOPERTO UN FALSO DELL'800 AL MUSEO DELLA SAPIENZA(RM)
MUMMIE: SCOPERTO UN FALSO DELL'800 AL MUSEO DELLA SAPIENZA(RM)
PALEOPATOLOGO SPIEGA IL SEGRETO DEL RISO NELLA TESTA FEMMINILE

Roma, 29 lug. (Adnkronos Salute) - Da un chicco di riso ad un falso della meta' dell'800. Cosi' si puo' riassumere il segreto della testa mummificata di una donna egizia, entrata nei primi decenni del nostro secolo a far parte della collezione del Museo di Storia della Medicina dell'Universita' ''La Sapienza'' di Roma, e considerata per anni un originale di eta' tolemaica. Alcune incongruenze nel processo di imbalsamazione, fra cui la presenza ''sospetta'' di alcuni chicchi di riso nel cranio femminile, hanno suggerito agli esperti della Facolta' di medicina di sottoporre il reperto al test del carbonio 14, una prova che ha inesorabilmente riconosciuto la ''giovinezza'' della mummia, risalente al massimo a 150 anni fa.

Insomma, la testa femminile e' stata ''mummificata'' ex novo intorno alla meta' dell'800 seguendo un rituale riservato ai nobili egizi, per soddisfare le richieste dei collezionisti bramosi di portare in Europa una testimonianza suggestiva dei quella civilta' millenaria. Forse un falso su richiesta ''proveniente presumibilmente dal mercato antiquario del Cairo'', creato per venire incontro a una moda del tempo. A rivelare la storia della ''mummia del riso'' e' il professor Renato Mariani Costantini, paleopatologo dell'ateneo, che ha svelato il segreto della testa femminile (appartenente ad una donna di 30-40 anni). (segue)

(Mal/Adnkronos Salute)