DISABILI: 50 ANNI DEL CENTRO DON GNOCCHI DI ROMA
DISABILI: 50 ANNI DEL CENTRO DON GNOCCHI DI ROMA

Roma, 10 mag. (Adnkronos Salute) - Cinquant'anni di attivita' per il Centro ''S.Maria della Pace'' di Roma della Fondazione Don Gnocchi. Per l'anniversario dell'apertura del Centro, inaugurato il 18 maggio del 1950, il Cardinale Angelo Sodano, Segretario di Stato Vaticano, presiedera' una solenne Concelebrazione Eucaristica presso la chiesa del Centro stesso, mercoledi' 17 maggio, alle ore 18.00.

La struttura accolse da subito i piccoli mutilati, occupandosi di riabilitazione e formazione professionale; qui e' nata la prima palestra di fisioterapia e la prima piscina per la riabilitazione in acqua; nel 1952, e' stato inaugurato il ''Villaggio del lavoro'', per insegnare una professione ai giovani ospiti: una delle prime esperienze in assoluto di integrazione lavorativa delle persone disabili. Succesivamente presso la struttura, sono stati assistiti anche i ciechi e i poliomielitici.

Negli anni il Centro ha allargato e modificato i propri interventi alla riabilitazione polivalente senza limiti di eta', allestendo un moderno day hospital e stipulando accordi e convenzioni per una sempre maggiore attivita' di ricerca scientifica con le maggiori universita' dell'Italia centrale. Oggi, la struttura, dotata di 85 posti letto di ricovero di 40 di day hospital, opera nel campo della riabilitazione ortopedica, neurologica e respiratoria. Il Centro e' diretto dal dottor Salvatore Provenza, mentre la direzione sanitaria e affidata al dottor Salvatore Illiano. Recentemente la giunta della Regione Lazio ha autorizzato il funzionamento della Casa di Cura ''Don Carlo Gnocchi'', situata all'interno del Centro, che dal 1 aprile ha iniziato l'attivita' di ricovero specializzata in riabilitazione sotto la direzione sanitaria del professor Dante Costanzo.

La Fondazione Don Carlo Gnocchi, nata nell'immediato dopoguerra per opera del sacerdote ambrosiano di cui porta il nome, sotto la guida dell'attuale Presidente, monsignor Angelo Bazzari, conta circa 3.000 dipendenti ed e' presente in 8 regioni d'Italia con 19 Centri: 13 di riabilitazione polifunzionale, 4 per l'assistenza agli anziani non autosufficienti, 1 Hospice per malati oncologici in fase terminale, 1 Istituto di Ricovero e Cura a carattere Scientifico.

(Red/Adnkronos Salute)