OBESITA': SAN FRANCISCO BOCCIA LA DISCRIMINAZIONE
OBESITA': SAN FRANCISCO BOCCIA LA DISCRIMINAZIONE

San Francisco, 10 mag. (Adnkronos Salute/Dpa) - San Francisco si conferma la capitale americana del ''politically correct'': d'ora in poi nella citta' della West Coast non si potra' rifiutare un lavoro o un mutuo bancario ad una persona solo perche' grassa. ''Certo la discriminazione, in ogni forma, e' sbagliata - ha detto Tom Ammiano, presidente del Consiglio dei Supervisori e relatore della legge che vieta anche la discriminazione in base all'altezza - molti cittadini di San Francisco si sono visti rifiutati lavori, case e mutui solamente perche' sono considerati sovrappeso''.

La legge e' stata salutata come una vittoria dagli attivisti dei gruppi impegnati ''per l'accettazione dei grassi''. ''Ora alle persone grasse non potra' essere piu' rifiutato un lavoro perche' non hanno una bella presenza'' ha detto Nancy Gold, attivista di uno di questi gruppi che combattono contro le prese in giro e le vere e proprie discriminazioni cui sono soggette le persone sovrappeso.

La legge non tutelera' solo i diritti degli obesi, ma anche dei troppo magri, troppo bassi o troppo grassi. Non verra' invece applicata nei casi in cui, per esempio per i poliziotti ed i vigili del fuoco, sono indispensabili certi requisiti fisici.

(Adnk/Adnkronos Salute)