VAGINITE: IN MENOPAUSA PREFERITE COMPRESSE A OVULI
economia
cronaca
spettacoli
sport
cultura
salute
lavoro
sostenibilità
internazionale
multimedia
regioni
immediapress
Segui Adnkronos

Sfoglia l'archivio Adnkronos


VAGINITE: IN MENOPAUSA PREFERITE COMPRESSE A OVULI

Copenhagen, 10 mag. (Adnkronos Salute) - Le donne in menopausa colpite da vaginite atrofica preferiscono le compresse ginecologiche a base di estradiolo di Novo Nordisk rispetto all'estradiolo in ovuli. Il dottor Randi Dugal e colleghi norvegesi hanno confrontato le due formulazioni farmaceutiche in 96 donne di eta' compresa tra 50 a 70 anni, trattate per 24 settimane.

I due prodotti sono stati somministrati ogni giorno per 2 settimane, quindi due volte a settimana. Gli autori hanno osservato un effetto uguale sull'atrofia vaginale, con una risposta rapida in entrambi i gruppi. L'unico sintomo non ben controllato con gli ovuli e' stata la secchezza vaginale.

Alla fine del trattamento solo il 6% delle donne sotto compresse hanno presentato perdite vaginali del prodotto contro il 65% delle donne sotto ovuli. Tra queste il 29% ha necessitato di protezione igienica. I dati indicano che il 49% delle donne trattate con le compresse hanno giudicato l'uso del prodotto ''semplice'' contro il 28% trattate con gli ovuli.

Gli autori concludono che l'estradiolo in compresse ginecologiche e' altrettanto efficace dell'estradiolo in ovuli, ma che le compresse presentano grandi vantaggi in termini di perdite vaginali del prodotto, fattore che rende maggiore l'adesione alla terapia.

(Acta Obstet Gynecol Scand 2000, n.79, pagg.293-297)

(Tra/Adnkronos Salute)