DENTI: META' DEGLI ITALIANI VA DAL MEDICO UNA VOLTA L'ANNO
DENTI: META' DEGLI ITALIANI VA DAL MEDICO UNA VOLTA L'ANNO

Milano, 10 mag. (Adnkronos Salute) - Aumentano gli italiani che vanno dal dentista almeno una volta l'anno: 51 su 100 nel 2000 rispetto ai 43 su 100 del 1996. Non solo. Aumenta anche il numero delle persone che consultano il dentista soltanto per un controllo: 61% quest'anno rispetto al 53% nel 1996. E' quanto emerge da una ricerca condotta il mese scorso da Eurisko e presentata oggi a Milano.

Il fenomeno e' generale, ha sottolineato il professor Claudio Bosio, responsabile del Dipartimento Ricerche sulla salute di Eurisko, ma riguarda soprattutto i segmenti giovani-adulti della popolazione (25-34 anni) e quelli di status socio-culturale piu' elevato. A tale fenomeno si accompagna una crescita generale di nuovi 'strumenti' (oltre a dentifricio e spazzolino), quali collutori, filo interdentale e scovolino.

Tuttavia, contemporaneamente alla riduzione della carie nei bambini di 12 anni (diminuita del 43% tra il 1986 e il 1996) e' molto diffusa la presenza della malattia paradontale tra i giovani (18 anni) e gli adulti (65 anni). ''Tra i diciottenni - ha affermato la professoressa Laura Strohmenger, responsabile del Centro di collaborazione Oms di Milano - accanto a un piccolo gruppo di sani (29%) c'e' un ampio gruppo di ragazzi (69,28%) affetti da sanguinamento, tartaro e tasche piu' o meno profonde, che con appositi interventi preventivi personali o professionali potrebbero tornare a condizioni di salute''. Da qui l'esigenza, e' il messaggio della professoressa, di ''divulgare il piu' possibile una cultura dell'igiene orale, che combini il ricorso preventivo allo specialista e l'impiego costante di strumenti di igiene orale''.

(Cla/Adnkronos Salute)