MEDICI:VERONESI-UNA COMMISSIONE PER 'CORREGGERE' INTRAMOENIA(2)
MEDICI:VERONESI-UNA COMMISSIONE PER 'CORREGGERE' INTRAMOENIA(2)

(Adnkronos Salute) - ''Credo -ha detto il ministro- che avere obbligato i medici a fare una scelta esclusiva prima di avere pronte le strutture non sia stata una buona idea''. Veronesi ha ricordato che questa scelta ha costretto a soluzioni transitorie come affittare cliniche o usare studi privati con gravi problemi fiscali ''che vanno risolti con intelligenza''.

Secondo il ministro, pero', l'intramoenia ''e' il risultato di un percorso storico inevitabile e necessario''. Una fase 'evolutiva' che non e' stata accolta con troppo favore dalla classe medica. E' sotto gli occhi di tutti -ha aggiunto Veronesi- che i medici sono demotivati. E' invece fondamentale avere negli ospedali personale soddisfatto del proprio lavoro. Capire le ragioni della demotivazione dei camici bianchi ci sembra un passo decisivo. Per questo, ieri, abbiamo cominciato a mettere in piedi un gruppo che approfondira' questo tema e cerchera' soluzioni''.

Il ministro ha accennato anche all''appiattimento' delle qualifiche dei medici ospedalieri, definiti tutti dirigenti dalla riforma. Un 'correttivo' potrebbe essere quello di ripristinare la carica di direttore, ''anche perche' i pazienti possano individuare facilmente i responsabili''. Veronesi promette anche molta attenzione alla formazione dei medici. ''Devono essere -ha detto- incentivati a continuare la propria preparazione ed e' necessario finanziare i loro studi''.

Il ministro Veronesi, infine, ha delineato gli ospedali del prossimo futuro: saranno sempre piu' tecnologici, in numero minore e dedicati soprattutto al momento terapeutico. La parte diagnostica, invece, dovra' essere sempre piu' capillare e distribuita in modo omogeneo.

(Nsr/Adnkronos Salute)