MEDICI: ASS.LIBERTA' MEDICA - NO AI 3 GIORNI DI SCIOPERO
MEDICI: ASS.LIBERTA' MEDICA - NO AI 3 GIORNI DI SCIOPERO

Roma, 29 mag. (Adnkronos Salute) - L'associazione Liberta' medica invita i camici bianchi a non aderire ai tre giorni di sciopero proclamati a giugno. ''Dopo il successo del nostro esposto alla Corte dei Conti - scrive l'associazione in una nota - e le numerose sentenze a favore dei medici promosse in tutti i tribunali nazionali, in attesa che la Corte Costituzionale si pronunci sui ricorsi presentati dalle Regioni, dagli universitari e dagli stessi ospedalieri, Liberta' medica invita i colleghi che giudicano la riforma Bindi peggiorativa del livello assistenziale pubblico e credono li penalizzi come professionisti a non scioperare il 5, 15 e 26 giugno e dimostrare cosi' di non condividere sia la riforma sia le scelte sindacali''.

Invece di scioperare, continua l'associazione, e' venuto il momento di chiedere al ministro della Sanita', Umberto Veronesi, di applicare quei correttivi alla riforma da tutti auspicati. Per questo Liberta' medica chiede un incontro al ministro Veronesi ''per avviare un confronto sui meccanismi correttivi alla riforma stessa - conclude la nota - che consenta di applicarla nel rispetto della centralita' del paziente, delle esigenze della professionalita' medica, ospedaliera e universitaria, della situazione strutturale sanitaria italiana e delle decisioni della magistratura''.

(Red/Adnkronos Salute)