OSPEDALI: VERONESI-BORSANI - OK SU NUOVO POLICLINICO MILANO
OSPEDALI: VERONESI-BORSANI - OK SU NUOVO POLICLINICO MILANO
E IL PENSIONAMENTO DI SIRCHIA APPRODA ALL'UFFICIO DEL LAVORO

Milano, 11 set. (Adnkronos Salute) - Il Policlinico di Milano occupa in questi giorni la ribalta della sanita' milanese. Ieri si e' tenuto un incontro informale tra il ministro della Sanita' Umberto Veronesi e l'assessore lombardo alla Sanita' Carlo Borsani; oggi pomeriggio alle 15.00 il pensionamento del professor Girolamo Sirchia, primario di Ematologia dell'ospedale milanese, sara' discusso davanti all'Ufficio del Lavoro, che tentera' una conciliazione tra l'amministrazione dell'ospedale e il clinico.

Punto numero uno. L'idea del ministro Veronesi di trasformare il Policlinico in un ospedale universitario, primo modello di ospedale universitario italiano di nuova concezione ed 'esportabile' negli altri policlinici Irccs del territorio nazionale (anche se Milano presenta una peculiarita', quella del progetto di fusione con gli Istituti Clinici di Perfezionamento), e' piaciuta, a quanto si apprende, all'assessore Borsani. E accordo si e' trovato anche sull'eventualita' di allargare ad altri soggetti la possibilita' di entrare a far parte del futuro ente ospedaliero: secondo il progetto, del valore di 560 miliardi, 70 miliardi verranno garantiti dallo Stato, altri 70 dalla Regione, 190 dalla Fondazione Cariplo e i restanti recuperati con il sistema del project financing, ovvero la partecipazione di gruppi privati al finanziamento. L'accordo verra' presentato alla Giunta il prossimo 18 ottobre, per poi passare alla ratifica del Governo.

Punto numero due. Tutto ancora in sospeso, invece, sul fronte del pensionamento di Sirchia. Il diretto interessato ritiene fermamente che la legge gli dia il diritto di lasciare l'incarico a settant'anni, mentre l'amministrazione dell'Ospedale Maggiore ricorda che il professore non puo' usufruire del rinvio in quanto ha alle spalle 44 anni di contributi versati (e qui la matassa si fa ingarbugliata: la legge parla di 40 anni di contributi, il professore ne ha versati 44 ma di cui alcuni riscattati) e propone che Sirchia lasci l'incarico di primario a favore di una consulenza. Oggi pomeriggio alle 15 le due parti saranno davanti all'Ufficio del lavoro.

(Bos/Adnkronos Salute)