SANITA' TRENTINO: AMMESSI A SCUOLA ANCHE BAMBINI NON VACCINATI
SANITA' TRENTINO: AMMESSI A SCUOLA ANCHE BAMBINI NON VACCINATI

Trento, 11 set. (Adnkronos Salute) - Ammessi a scuola anche i bambini non vaccinati. Cosi' si e' espressa la Giunta della Provincia autonoma di Trento, che ha approvato le direttive in materia di certificazioni relative alle vaccinazioni obbligatorie. Adempimento, questo, finora necessario per l'ammissione alla frequenza degli asili nido, delle scuole d'infanzia, elementari e secondarie.

La mancata certificazione delle eseguite vaccinazioni, spiega la delibera sottoscritta dalla Giunta, non comporta il rifiuto di ammissione alla struttura educativa. Fermo restando infatti che la prevenzione delle malattie infettive mediante immunizzazione attiva (vaccinazione) e' giudicata dalla scienza medica uno dei piu' efficaci interventi di sanita' pubblica, la nuova direttiva intende rispondere al graduale superamento dell'obbligatorieta' della vaccinazione (prospettato anche a livello nazionale) attraverso strategie volte a creare una consapevole ed informata adesione volontaria ai programmi vaccinali.

Via libera ai piccoli non vaccinati, quindi. Ma a una condizione: che per gli asili nido e le scuole d'infanzia, i tassi di copertura vaccinale in Trentino non scendano al di sotto del 95%. Una soglia abbondantemente superata, conclude la Giunta, che ricorda come ''in provincia, per quanto riguarda le vaccinazioni obbligatorie nel primo anno di vita, e' stato raggiunto un tasso di copertura pari al 99,9% per l'antipoliomielite e l'antidifto-tetanica, e al 98,1% per l'antiepatite B''.

(Red/Adnkronos Salute)