ARTRITE: MENO RISCHI PER LO STOMACO CON NUOVO ANTINFIAMMATORIO (2)
ARTRITE: MENO RISCHI PER LO STOMACO CON NUOVO ANTINFIAMMATORIO (2)

(Adnkronos Salute) - I ricercatori americani hanno arruolato 8mila pazienti affetti da poliartrite reumatoide e artrite. Fra questi, 4mila hanno ricevuto per sei mesi una dose di celecobix da due a quattro volte superiore rispetto a quella raccomandata per alleviare il dolore, con l'obiettivo di valutare la tossicita' del farmaco. Agli altri sono stati somministrati dosi standard di ibuprofene e diclofenac, gli antinfiammatori non steroidei e ad alcuni anche l'aspirina.

Solo l'1,4% dei pazienti che prendevano celecobix ha sviluppato ulcere o ha accusato sintomi a carico del tratto gastrointestinale contro il 2,9% degli altri trattati con i farmaci classici. A correre i maggiori rischi, pero', sono stati i pazienti che assumevano anche aspirina: in questo caso i minori effetti gastrolesivi degli inibitori della Cox2 sono risultati meno evidenti.

Secondo un editoriale pubblicato oggi su Jama, gli antinfiammatori di nuova generazione sono promettenti, ma non testati sufficientemente. Sono necessari studi a lungo termine, hanno sottolineato David Lichtenstein e Michael Wolfe dell'Universita' di Boston e del Boston Medical Center, evidenziando che anche questi farmaci espongono al rischio di sviluppare ulcere soprattutto i pazienti che contemporanemente prendono l'aspirina.

(Mad/Adnkronos Salute)