FARMACI: CAVICCHI - SUI GENERICI E' 'FAR WEST'
FARMACI: CAVICCHI - SUI GENERICI E' 'FAR WEST'

Roma, 13 set. (Adnkronos Salute) - In Italia e' 'far west' sui farmaci generici. Il direttore generale di Farmindustria, Ivan Cavicchi, commenta cosi' l'intesa, raggiunta a Lecco fra la Asl e i medici, che istituisce la sostituibilita' fra generici da parte del farmacista se il medico ha prescritto un generico con il nome dell'azienda produttrice.

''Si contravviene alla legislazione vigente - afferma Cavicchi - proprio mentre al ministero della Sanita' si sta discutendo la regolazione dei generici. Ad agosto - ricorda - la Toscana ha imposto ai medici ospedalieri di prescrivere questi farmaci: altre Regioni e Asl si stanno preparando a fare lo stesso. Si sta giocando allo sfascio, senza una visione di insieme''.

''Tutti inseguono maniacalmente - prosegue Cavicchi - qualche risparmio, ma nessuno si preoccupa dei malati e, men che meno, del problemi dello sviluppo della ricerca scientifica e dell'innovazione. I medici che hanno sottoscritto l'intesa sembrano ignari delle conseguenze che ricadranno sul rapporto fiduciario con i loro pazienti. Sarebbe ragionevole - sottolinea - sospendere le improvvisazioni e decidere di governare un processo che ha ottenuto la disponibilita' di Farmindustria''.

(Com/Adnkronos Salute)