FECONDAZIONE: DA TDM DECALOGO CONTRO RISCHIO PARTI GEMELLARI (2)
FECONDAZIONE: DA TDM DECALOGO CONTRO RISCHIO PARTI GEMELLARI (2)

(Adnkronos Salute) - 3) Richiedete informazioni, in particolare, sulla utilita' dei singoli momenti della terapia, sulle alternative, sui rischi, sulle conseguenze indesiderate.

4) Se la causa dell'infertilita' e' da attribuire all'uomo, la stimolazione ormonale della donna potrebbe non servire ad accrescere le possibilita' di successo, che dipendono anche dall'eta' della donna. In alcuni casi, quindi, rifiutate il trattamento, perche' inutile.

5) Se scegliete di sottoporvi a stimolazione ormonale, chiedete allo specialista informazioni sull'andamento e sull'esito di casi trattati in precedenza con la stessa terapia. Non va dimenticato che la stimolazione ormonale non ha come conseguenza ineluttabile una iperstimolazione e una gravidanza plurigemellare: esistono farmaci molto puri in grado di ridurre questi rischi.

6) Ricordate che per una stimolazione ormonale e' preferibile rivolgersi ad un endocrinologo o ad uno specialista in medicina della riproduzione piuttosto che ad un ginecologo di base.

7) L'obiettivo da raggiungere con una stimolazione e' l'ovulazione, anche di un solo ovocita, e non decine di ovociti.

E, infine:

8) Di fronte alla prescrizione di un dosaggio ormonale maggiore, resa accattivante dalla promessa di una migliore percentuale di successo, fatevi spiegare sempre con chiarezza quali sono i rischi e le controindicazioni per la salute.

9) Durante la stimolazione ormonale sottoponetevi, quotidianamente o a giorni alterni, ad un monitoraggio dell'ovulazione. Questo permettera' di interrompere immediatamente il trattamento nel caso si presenti una reazione ovarica in eccesso, con l'aumento di volume di molti follicoli, che prefigura la possibilita' di una gravidanza plurigemellare.

10)Evitate rapporti sessuali nel periodo in cui si segue la terapia e seguite scrupolosamente le indicazioni dello specialista.

(Red/Adnkronos Salute)