FECONDAZIONE: DA TDM DECALOGO CONTRO RISCHIO PARTI GEMELLARI
FECONDAZIONE: DA TDM DECALOGO CONTRO RISCHIO PARTI GEMELLARI

Roma, 18 set. (Adnkronos Salute) - Dieci regole da seguire quando si decide di rivolgersi ad uno specialista per avere un bimbo. Il decalogo e' stato messo a punto dal Tribunale per i diritti del malato e dall'associazione Madre provetta, con l'obiettivo di ridurre al minimo le possibilita' di una gravidanza plurigemellare - frequente con il ricorso alle tecniche di fecondazione assistita - e i rischi mamma e figli.

''Il caso della 'super mamma' di 8 gemelli, frutto dell'assenza di regole in materia - sottolinea Stefano Inglese, responsabile delle politiche nazionali del Tdm - non deve ripetersi, sia che vada attribuito ad un errore terapeutico sia al mancato rispetto delle prescrizioni dei medici. E' inaccettabile mettere a rischio, come e' avvenuto, la vita della madre e dei nascituri''.

Questi i dieci consigli rivolti alle coppie che fanno ricorso alla 'provetta':

1) Date al medico tutte le informazioni sulla vostra salute e su quella dei vostri familiari piu' stretti, come, per esempio, menopause precoci di madri o nonne, carcinomi dell'utero o altre condizioni di rischio.

2) Richiedete allo specialista informazioni complete e dettagliate su tutti gli aspetti della terapia, senza timore di porre domande e senza delegare tutto al medico. (segue)

(Red/Adnkronos Salute)