DNA: UN NUOVO STRUMENTO PER SCOPRIRE LE MUTAZIONI
DNA: UN NUOVO STRUMENTO PER SCOPRIRE LE MUTAZIONI

Un apparecchio all'avanguardia sar? utilizzato per scoprire pi? rapidamente le mutazioni genetiche fonte di malattie.

State College (Pennsylvania), 26 settembre. Un apparecchio per la spettrometria in grado di studiare le mutazioni genetiche. Si chiama SCE9610 Multicapillary Genetic Analysis System, ed ? stato installato dalla SpectruMedix Corporation, che lo ha realizzato, nel rinnovato laboratorio di ricerca del Centro oncologico della facolt? di medicina della Johns Hopkins University, diretto da Bert Vogelstein e Kenneth Kinzler. Il SCE9610 faciliter? l'osservazione e lo studio delle mutazioni di migliaia di geni usando i campioni di DNA raccolti da centinaia di migliaia di persone. Localizzando le mutazioni lungo la sequenza del DNA, infatti, l'apparecchio ? in grado di determinare la codificazione di rare malattie genetiche. Ed ? proprio questo ci? che fa il laboratorio diretto da Kinzler e Vogelstein: determinare le mutazioni genetiche e rintracciare un collegamento con lo sviluppo di varie patologie. Lo scopo di questo studio ? quello di riuscire a determinare, per ogni persona, la sua suscettibilit? a sviluppare una determinata malattia genetica prima che questa si manifesti. Il processo d'individuazione delle mutazioni in un patrimonio genetico ? per? molto lungo e costoso. Le mutazioni potrebbero annidarsi dovunque lungo la catena del DNA. Per questo i due scienziati sono convinti che il futuro degli studi genetici non potr? prescindere dall'utilizzo del SCE9610. Questo apparecchio, infatti, ? il pi? veloce e sensibile strumento oggi a disposizione. E? in grado di scannerizzare singoli segmenti di una sequenza di DNA e di scartare quelli che non presentano anomalie: solo quelli in cui siano state riscontrate delle anomalie sono esaminati. In questo modo si risparmia tempo e si abbassano i costi delle analisi.

(Red/GC/Adnkronos Salute)