OMEOPATIA: GLI SCIENZIATI, NON E' UNA TERAPIA
OMEOPATIA: GLI SCIENZIATI, NON E' UNA TERAPIA
MONTALCINI, DULBECCO E VERONESI A FIANCO DI PIERO ANGELA

Reggio Emilia, 10 nov. (Adnkronos Salute) - Gli scienziati italiani 'bocciano l'omeopatia' e fanno quadrato attorno a Piero Angela, denunciato da un'associazione siciliana di medici omeopati per aver parlato male di questa disciplina durante una puntata di SuperQuark e rinviato a giudizio per diffamazione aggravata. Durante il Convegno sulle 'Medicine alternative' organizzato a Reggio Emilia dal Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale, i premi Nobel Rita Levi Montalcini e Renato Dulbecco e, ancora, l'oncologo Umberto Veronesi e il presidente della Societa' italiana di immunologia Alberto Mantovani hanno espresso il loro scetticismo per i rimedi non validati scientificamente, come l'omeopatia, schierandosi al fianco di Angela.

Presente al convegno, lo stesso Angela ha commentato la vicenda. ''Il servizio mandato in onda - spiega - si chiedeva perche' la comunita' scientifica e' molto critica verso una cura praticata da milioni di persone e largamente pubblicizzata, anche in tv, con trasmissioni e interventi a senso unico. Ritenevo mio dovere, informare il pubblico sulla posizione della comunita' scientifica nei confronti dell'omeopatia. Per questo, io e l'autore del programma siamo perfettamente a posto con la coscienza e siamo anche certi che i magistrati confermeranno la correttezza del servizio andato in onda''. Nella puntata 'incriminata', si riportavano i giudizi di Antonio Cassone, direttore del laboratorio dell'Istituto superiore di sanita' per il controllo dei farmaci, e dell'immunologo Fernando Aiuti, che sostenevano come l'omeopatia non poteva essere considerata una terapia valida, non avendo superato le prove di efficacia richieste per qualunque farmaco.

Su questa stessa posizione, il premio Nobel Rita Levi Montalcini, che considera l'omeopatia ''non una cura alternativa, ma una non-cura. Il danno maggiore e' quello di illudere i pazienti, incoraggiandoli a ricorrere a una cura senza fondamento scientifico''. I prodotti omeopatici sono ''pasticci senza valore alcuno'', anche secondo il Nobel Renato Dulbecco. Chiara la posizione dei componenti della Sezione V del Consiglio superiore di Sanita' che, congratulandosi con Angela, hanno sottolineato l'importanza che ''l'opinione pubblica sia correttamente informata sui danni dell'impiego di prodotti privi di documentazione scientifica'', e della Societa' italiana di immunologia, che smentisce ''l'attivita' dei rimedi omeopatici sul sistema immunitario''. Infine, tutti i 20 primari degli Ospedali Riuniti di Bergamo hanno firmato una lettera di complimenti per la Rai e la trasmissione SuperQuark.

(Red-Dam/Adnkronos Salute)