EMBOLIA POLMONARE: IN FASE ACUTA TROMBOLISI MEGLIO DI EPARINA
EMBOLIA POLMONARE: IN FASE ACUTA TROMBOLISI MEGLIO DI EPARINA

Perugia, 30 dic. (Adnkronos Salute) - Nella fase acuta dell'embolia polmonare, la trombolisi permette di ottenere un'eliminazione piu' rapida e piu' completa del trombo, mentre l'eparina agisce piu' lentamente. Questa la conclusione di una meta-analisi condotta da ricercatori dell'Universita di Perugia su 9 studi, per un totale di 461 pazienti.

In termini di tollerabilita', su 241 soggetti sottoposti a trombolisi, 56 (23,2%) hanno accusato effetti collaterali, contro il 25,9% (57/220) trattati con l'eparina. In 31 casi (12,9%) la trombolisi ha provocato un'emorragia grave (fatale in 5 casi), contro 19 (8,6%) con l'eparina. In termini di efficacia, pero', il numero di decessi e' stato rispettivamente pari a 11 (4,6%) e a 17 (7,7%). Le recidive si sono presentate rispettivamente nel 6,6% (14/214) e nel 10,9% (22/201) dei pazienti. Secondo gli autori, ''nonostante il maggior rischio di emorragia, nella fase acuta dell'embolia polmnare, la trombolisi e' piu' efficace dell'eparina''.

(Archives of Internal Medicine, vol. 162, pagg. 2537-2541)

(Tra/Adnkronos Salute)