IRIDOLOGIA: VENERDI' INCONTRO AD AOSTA
IRIDOLOGIA: VENERDI' INCONTRO AD AOSTA

Aosta, 18 mar. (Adnkronos Salute) - Colore, segni, pigmenti e colorazioni sono gli strumenti che gli iridologi usano per osservare l'occhio. In oltre duecento anni di studi e' stata possibile una raccolta statistica di dati e, in relazione alla frequenza, sono stati localizzati su mappe (topografia dell'iride) gli organi ai quali i segni, colori, macchie, fanno riferimento. A questi temi e alla prevenzione attraverso queste tecniche si parlera' nella conferenza ''Iridologia: l'occhio, specchio dell'anima ma anche del corpo'', in programma a Nus (Aosta), venerdi' alle 20.30, nel salone del municipio, alla presenza dell'omeopata e iridologa Gloria Origlia.

L'iridologia e' la lettura della morfologia e del cromatismo dell'iride, spiega una nota, come fonte di informazioni relative all'organismo nella sua integrita': aspetti fisici e psichici ereditari, costituzionali ed acquisiti, sia normali che patologici. L'esame del suo colore, delle macchie e dei segni consente di individuare gli eventuali squilibri esistenti dando la possibilita' di accertare molto piu' rapidamente le patologie in incubazione indicando anche le malattie piu' o meno gravi che sono insorte fin dalla nascita.

(Adnk/Adnkronos Salute)