ASMA: UNIVERSITA' PISA, CURE TERMALI RIDUCONO USO FARMACI
ASMA: UNIVERSITA' PISA, CURE TERMALI RIDUCONO USO FARMACI
STUDIO SU 100 BAMBINI TATTATI NELLA GROTTA DEL VENTO (LUCCA)

Milano, 21 mar. (Adnkronos Salute) - Curare l'asma alle terme, per potenziare l'effetto dei farmaci e utilizzarne di meno. E' il consiglio degli esperti dell'universita' di Pisa, che lunedi', durante la Prima edizione del Salone dell'erboristeria e del termalismo 'Erberxpo' al via domani a Carrara, presenteranno i risultati di uno studio condotto su un centinaio di bimbi tra i 6 e i 13 anni affetti da una grave forma di asma bronchiale cronica.

La ricerca, si legge in una nota, e' stata condotta dal direttore della Scuola di specializzazione di idrologia medica dell'ateneo pisano, Giovanni Agostini, in collaborazione con l'equipe di Clinica pediatrica coordinata da Giuliano Baldini. E' documentata in un volume redatto da Agostini a '6 mani' con il dermatologo Franco Della Valle e il chirurgo plastico Stefania Agostini, e si e' svolta nella Grotta del vento di Fornovolasco (Lucca). Si tratta di un vasto antro appenninico di origine carsica ''ideale dal punto di vista terapeutico: umidita' massima (97%), temperatura di 9-10 gradi centigradi e aerosol ricco di calcio, magnesio e anidride carbonica e privo di agenti allergizzanti''. I piccoli pazienti sono stati divisi in due gruppi, uno trattato all'aria aperta e l'altro all'interno della Grotta. E dopo un anno di osservazione ''alcuni sono guariti del tutti, molti (il 70%) sono assai migliorati e tutti hanno ridotto l'impiego di farmaci''. 'Miracolati' dalla Grotta del vento, assicurano gli esperti, ricordando comunque che ''il termalismo non e' alternativo ai medicinali ma interviene quando questo ha gia' fatto la sua parte. Non nella fase acuta ma nella fase cronica''.

(Red-Opa/Adnkronos Salute)