CANCRO: UOMINI ALTI MENO A RISCHIO TUMORE PROSTATA
CANCRO: UOMINI ALTI MENO A RISCHIO TUMORE PROSTATA
STUDIO USA, ALTEZZA PIU' SICURA TRA 1,80 E 1,84 M, DIMEZZA PERICOLO

Boston, 21 mar. (Adnkronos Salute) - La mortalita' per tumore alla prostata e' minore negli uomini alti. Oltre il metro e ottanta di altezza, infatti, si dimezzano le probabilita' di morire per questa forma di cancro rispetto agli uomini sotto il metro e 75 cm. L'associazione tra altezza e mortalita' e' stata scoperta da uno studio statunitense pubblicato sulla rivista 'Cancer Epidemiology Biomarkers & Prevention', e condotto da Honglei Chen e Edward Giovannucci, nutrizionisti dell'Harvard School of Public Health di Boston, in collaborazione con il National Cancer Institute di Bethesda, in Maryland.

I ricercatori hanno seguito, per oltre sei anni, 584 pazienti con tumore alla prostata. Durante il periodo di osservazione si sono verificati 129 decessi dovuti al cancro alla prostata e 153 per cause diverse. Analizzando i dati in funzione della statura, i ricercatori hanno scoperto che la mortalita' diminuiva con l'aumentare dell'altezza. In particolare, rispetto agli uomini alti 1,75m, la probabilita' di morire e' minore del 10% per chi ha un'altezza compresa tra 1,75m e 1,79m, addirittura del 50% per le stature tra 1,80m e 1,84m e del 40% oltre 1,85m. Tuttavia, hanno spiegato gli scienziati, si tratta di una particolarita' che riguarda solo il tumore alla prostata e non altri. Una possibile spiegazione, secondo gli autori, e' che la letalita' del tumore alla prostata sia influenzata dagli stessi fattori genetici che, durante lo sviluppo, determinano la crescita scheletrica. Tuttavia, spiegano, sono necessarie ulteriori indagini per chiarire da cosa dipenda quest'associazione. ''Anche perche' - hanno concluso - precedenti studi dato indicazioni esattamente contrarie, indicato una frequenza maggiore di questo tipo di tumore proprio negli uomini di statuta piu' alta.

(Red-Pac/Adnkronos Salute)