FIBROSI CISTICA: OGNI ANNO NASCONO 400 BIMBI MALATI
FIBROSI CISTICA: OGNI ANNO NASCONO 400 BIMBI MALATI

Roma, 21 mar. (Adnkronos Salute) - Ogni anno in Italia nascono circa 400 bimbi malati di fibrosi cistica. Si tratta di una malattia ereditaria, cronica, evolutiva, che colpisce allo stesso modo maschi e femmine e si manifesta piu' o meno precocemente e con gravita' diversa. Grazie alla ricerca, le aspettative di vita che negli anni '60 erano al massimo di quattro anni, ora raggiungono una media di oltre 30 anni (circa 40-45 annni). Codificazione delle caratteristiche genetiche, introduzione di nuovi protocolli di trattamento, diagnosi piu' precoci e una maggiore diffusione dell'informazione sono i passi in avanti di una difficile battaglia per la vita. Domenica e lunedi' si svolgera' a Roma, presso l'Universita' Lateranense, il Congresso nazionale sulla fibrosi cistica. Organizzato dal Gruppo italiano di studio Fibrosi cistica della Societa' italiana di pediatria, l'incontro e' stato sostenuto dalla Lega italiana fibrosi cistica alla quale il 25 marzo verranno presentati gli ultimi risultati della ricerca.

In Italia i malati censiti e seguiti nei centri specializzati sono circa 3.000, ma si ritiene che a causa di carenze diagnostiche, il numero sia considerevolmente piu' alto. Inoltre sono 3.000.000 i portatori sani, che corrono il grave rischio di avere un figlio malato alle vie respiratorie e all'apparato digestivo. Essendo una malattia che colpisce sin dalla tenera eta', la Fibrosi cistica ha conseguenze psicologiche molto serie. Caratteristica costante della malattia e' un sudore particolarmente salato: per la diagnosi precoce esiste un test semplice e non invasivo, che dosa la quantita' di sali presente nel sudore. Lo screening neonatale e' previsto da una legge del '92, che pero' non viene ancora applicata in alcune Regioni italiane. (segue)

(Mar/Adnkronos Salute)