IRAQ: IL PEDIATRA, 2,5 MLN BIMBI ITALIANI A RISCHIO INSONNIA
IRAQ: IL PEDIATRA, 2,5 MLN BIMBI ITALIANI A RISCHIO INSONNIA
COLPA DI IMMAGINI E TENSIONE CHE SALE IN CASA ALL'ORA DEL TIGGI'

Roma, 21 mar. (Adnkronos Salute) - Tensione che sale in casa, all'ora di cena, per via dei collegamenti in diretta tv con Baghdad, Kuwait e Usa. E ai bambini italiani passa il sonno. ''Sono circa due milioni e mezzo gli 'under 14' a rischio di insonnia per colpa della guerra'' prevede il pediatra Italo Farnetani, dell'Universita' di Milano. ''Tensioni e ansie in famiglia, infatti, peggiorano la situazione per un terzo dei piccoli italiani che, si calcola, soffre periodicamente di disturbi del sonno''. In questo caso e' fondamentale il ruolo dei genitori. ''Devono essere forti ed evitare di trasmettere i loro timori ai figli. Questo vuol dire parlare con loro, spiegando quello che sta succedendo, ma sempre tenendo conto dell'eta' dei bambini. Soprattutto - raccomanda - non lasciarli davanti alla televisione senza 'filtri'''.

''Puo' essere utile osservare un orario preciso per la 'ritirata' sotto le lenzuola. Dunque andare a letto sempre alla stessa ora, magari prevedendo dopo cena un 'intervallo' di chiacchiere e coccole, per sciogliere la tensione legata ai fatti bellici. Questo e' il modo migliore - conclude l'esperto - per regalare un sonno tranquillo ai nostri figli''.

(Mal/Adnkronos Salute)