SANGUE: AVIS MILANO, DONAZIONI IN CALO IN PRIMI MESI 2003
SANGUE: AVIS MILANO, DONAZIONI IN CALO IN PRIMI MESI 2003
BUONI I RISULTATI 2002, +7,8% UNITA' IN CITTA' E +4% IN PROVINCIA

Milano, 21 mar. (Adnkronos Salute) - Donazioni di sangue in calo a Milano nei primi mesi del 2003. Rispetto allo stesso periodo del 2002, infatti, ''si registra un decremento pari a circa 600 unita'''. La denuncia viene dalla sezione comunale dell'Associazione volontari italiani sangue (Avis), che per spiegare il trend negativo chiama in causa ''le ripetute ondate di influenza, peraltro ancora in corso, l'incremento delle allergie e la minore mobilita' dei donatori abituali e potenziali per i blocchi stradali anti-inquinamento''. Confortanti, invece, i dati 2002: un aumento delle raccolte pari al 7,8% (18.233 unita' contro le 16.911 del 2001), ha spiegato oggi in conferenza stampa il presidente di Avis Milano Sergio Casartelli, soprattutto ''grazie all'impiego delle unita' mobili comunali e del San Raffaele (camper 'Baobab'), inviati nelle universita' e nelle aziende che ci avevano confermato la loro disponibilita' in questo senso e che da sole ci hanno garantito ben 1.700 unita' di plasma in piu'''.

Casartelli ha sottolineato che il bilancio 2002 assume un rilievo ancora maggiore se si considerano la nuova modalita' di raccolta 'multicomponente' (piu' sicura ma piu' lenta) e la chiusura del Centro raccolta di via Livigno (garantiva mille donatori l'anno per 4mila unita' di sangue e plasma), e che i risultati sono stati buoni anche in Provincia (61mila volontari e donazioni cresciute del 4% da 126mila a 131mila donazioni). Avis Milano ha infine annunciato di avere sancito un rapporto di collaborazione continuativo con il mondo dello sport: Asystel Volley Milano, Hockey Club Vipers Milano, Amatori Rugby Milano, Vista Stramilano e Turbolento Velo Club Milano sosterranno l'associazione riportanto il marchio Avis su magliette o striscioni e diffondendo messaggi pro-donazioni dai loro network.

(Red-Opa/Adnkronos Salute)