CERVELLO: VIDEOGIOCHI MIGLIORANO RIFLESSI E ATTENZIONE
CERVELLO: VIDEOGIOCHI MIGLIORANO RIFLESSI E ATTENZIONE

Rochester, 28 mag. (Adnkronos Salute) - EMBARGO ALLE 19.00 - Videogiochi, per una volta, 'promossi' dagli scienziati. Secondo uno studio statunitense, infatti, possono migliorare la prontezza di riflessi e la capacita' d'attenzione. Non solo. La ricerca, pubblicata sulla rivista Nature, si spinge oltre: anche chi non ci ha mai giocato, puo' aumentare, in poco tempo, la sua velocita' di reazione, 'allenandosi' un'ora al giorno.

Daphne Bavelier e C. Shawn Green, del 'Center for Visual Science dell'University of Rochester (New York), hanno effettuato diversi esami sulla prontezza di riflessi di un campione di ragazzi maschi (18-23 anni), appassionati di videogiochi d'azione. I volontari, passavano, almeno, quattro ore la settimana a giocare al computer. I risultati dei test sono stati, poi, confrontati con quelli di coetanei non 'videogiocatori'. L'analisi ha rivelato che la velocita' di risposta agli stimoli visivi era significativamente maggiore in chi giocava abitualmente. Aumentava infatti la capacita' d'attenzione (i giocatori potevano rispondere ad uno stimolo trascurabile, anche se, gia' impegnati da altri stimoli), la quantita' di particolari registrati in un'immagine 'flash' e l'ampiezza del campo visivo che poteva essere tenuto 'sotto controllo'. Inoltre, solo, i giocatori erano capaci di distinguere stimoli sequenziali, anche, quando gli intervalli che li separavano erano molto brevi (200-500 msec).

In una seconda parte dello studio, e' stato chiesto a ragazzi e ragazze non giocatori di esercitarsi un'ora al giorno per 10 giorni con un gioco d'azione o con uno ragionamento. I risultati hanno indicato che, dopo qualche giorno, i volontari del primo gruppo, ma non quelli del secondo o di controllo (che non si erano esercitati), avevano gia' migliorato la loro prontezza di riflessi.

(Red-Pac/Adnkronos Salute)