DENTI: ROVINATI GIA' ALL'ASILO IN 2 BIMBI SU 5, CAMPAGNA IN LOMBARDIA
DENTI: ROVINATI GIA' ALL'ASILO IN 2 BIMBI SU 5, CAMPAGNA IN LOMBARDIA
DA REGIONE OPUSCOLI INFORMATIVI E LEZIONI 'AD HOC'

Milano, 11 ott. (Adnkronos Salute) - Denti ‘tallone d’Achille’ dei bambini italiani. Gia’ all’asilo due su cinque hanno i denti rovinati. La carie, che a tre anni colpisce ‘solo’ l’1% dei piccoli, a sei anni minaccia il sorriso del 36%. E le malattie parodontali, pur se in forma lieve, interessano il 70% dei 12enni. Un’epidemia silente, denunciano gli esperti, perche’ comporta danni alla salute inaccettabili per un evento facilmente prevenibile. Per contrastare carie e altre malattie di denti e gengive la Regione Lombardia promuove una campagna di sensibilizzazione rivolta alle scuole. L’iniziativa, approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Sanita’, Carlo Borsani, partira’ nel 2005 con opuscoli alle famiglie dei piccoli fino a tre anni e un programma sperimentale di interventi educativi negli asili.

Il progetto - riferisce una nota del Pirellone - coinvolgera’ anche gli insegnanti, l’Ufficio scolastico regionale, i pediatri e gli operatori dei Dipartimenti di Prevenzione delle Asl. L’opuscolo informativo sara’ distribuito alle famiglie in occasione delle prime vaccinazioni o delle prime visite pediatriche, mentre gli interventi di educazione alla salute riguarderanno nella fase pilota circa 200 classi. ‘’I bambini - spiega Borsani - vengono coinvolti in un momento della vita molto influente per la formazione di abitudini e comportamenti e la scuola rappresenta il mezzo piu’ efficace per raggiungere grandi fette di popolazione. L’Organizzazione mondiale della sanita’ sottolinea infatti che molte malattie a carico della bocca si potrebbero evitare con uno stile di vita corretto gia’ nei primi anni, a partire dalla nascita’’. Alla campagna collaboreranno anche il Dipartimento di Medicina, chirurgia e odontoiatria dell’universita’ degli Studi di Milano, che collabora con l’Oms e che, oltre al lavoro di supervisione del materiale informativo e didattico, mettera’ a disposizione i propri tirocinanti per organizzare insieme alle Asl un’indagine a campione in tutte le province lombarde, con l’obiettivo di raccogliere dati epidemiologici omogenei.

(Red-Opa/Adnkronos Salute)