PELLE: VISO INVECCHIA PER SOLE E PERDITA GRASSI, ASSOLTA GRAVITA'
PELLE: VISO INVECCHIA PER SOLE E PERDITA GRASSI, ASSOLTA GRAVITA'
I RISULTATI AL CONGRESSO DELLA SOCIETA' AMERICANA DI CHIRURGIA PLASTICA

Roma, 12 ott. (Adnkronos Salute) - La pelle del viso invecchia per colpa della progressiva perdita di grassi e per l’esposizione al sole piu’ che per la gravita’ ‘’che porta tutto giu’’’. Ad assolvere la forza scoperta da Isacco Newton sono i chirurghi plastici Usa, riuniti a Philadelphia per il congresso dell’American Society of Plastic Surgeons (Asps) 2004.

‘’Tutti incolpano la gravita’ di invecchiare il nostro volto perche’ quando ci si guarda allo specchio ‘tirando su’ la pelle sembriamo piu’ belli. Ma - spiega Val Lombros, membro dell’Asps - non e’ cosi’. La forza di gravita’ ha un ‘peso’ irrilevante se paragonata ai danni inferti dal sole e alla progressiva perdita di cellule grasse della pelle, specie nella zona intorno agli occhi. Un processo, questo - aggiunge - che i raggi solari accelerano’’. Ecco perche’, secondo il chirurgo, un trattamento estetico di ringiovanimento del volto ‘’puo’ dover affiancare, al lifting per tirare la pelle, anche iniezioni di grasso per riempire le rughe’’.

(Sch/Adnkronos Salute)