SANITA': ADUC, SUBITO INTERVENTO SIRCHIA CONTRO 'CARO-LATTE'
SANITA': ADUC, SUBITO INTERVENTO SIRCHIA CONTRO 'CARO-LATTE'

Roma, 21 ott. (Adnkronos Salute) - Il ‘caro-latte’ artificiale e’ il sintomo che ‘’qualcosa non va nel mercato dei farmaci e parafarmaci in Italia. Il ministro della Salute Girolamo Sirchia, che oltrettutto e' anche un medico, dovrebbe intervenire non perche' sollecitato, ma di sua iniziativa’’. E’ la richiesta dell’Aduc, che si unisce al coro di voci che chiedono la riduzione del prezzo del latte in polvere per i neonati.

Secondo Primo Mastrantoni, segretario dell’Aduc, ‘’le giustificazioni addotte dalle case produttrici sono del tutto ridicole: il prezzo maggiore sarebbe dovuto alla diffusione, in Italia, dell'allattamento al seno, che indurrebbe un consumo minore di latte artificiale, con alti costi di commercializzazione e diffusione. Ma questo e’ smentito dai dati, visto che per esempio in Spagna, dove il 44% dei bambini e’ allattato esclusivamente al seno, i costi sono piu' bassi: 19,6 euro al kg contro i 37,7 euro al Kg in Italia, dove il 37% e’ allattato al seno. In realta' - afferma Mastrantoni - i produttori di latte in polvere continuano a offrire aiuti economici alle societa' e alle organizzazioni dei pediatri e degli ostetrico-ginecologi, fondi per incontri e per riviste e per strumentazione scientifica ambulatoriale e ospedaliera’’.

(Com-Mad/Adnkronos Salute)