STAMINALI: TRAPIANTO CELLULE RIDONA LA VISTA, STUDIO SU TOPI
STAMINALI: TRAPIANTO CELLULE RIDONA LA VISTA, STUDIO SU TOPI

Toronto, 26 ott. (Adnkronos Salute) - Cellule staminali prelevate dalla retina umana e rigenerate ridonano la vista a topi e pulcini appena nati. Un risultato che fornisce una speranza in piu’ anche alle persone non vedenti. L’esperimento condotto dall’universita’ di Toronto e’ pubblicato dai Proceedings of the National Academy of Sciences.

La retina e’ una sorta di pellicola fotografica posta nella parte posteriore dell’occhio, con il compito di trasformare gli impulsi luminosi in immagini. Un meccanismo che si compone di segnali elettrici trasmessi da milioni di cellule chiamati fotorecettori che poi spediscono il segnale al cervello. Gli scienziati hanno prelevato cellule staminali retinali da cadaveri umani e dopo opportuno trattamento in laboratorio le hanno trapiantate in topi e pulcini di un giorno. E hanno visto subito trasformarsi le cellule ‘totipotenti’ in fotorecettori, per poi andare a posizionarsi proprio nella ‘fabbrica’ delle immagini nel retro dell’occhio.

Il prossimo passo sara’ quello di eseguire lo stesso esperimento su animali fatti nascere con problemi alla vista. Se le staminali dovessero comportarsi come ci si aspetta, si potrebbe aver imboccata la ‘strada giusta’ per combattere la retinite pigmentosa e la degenerazione maculare, tra le piu’ comuni malattie che provocano la cecita’ nei Paesi occidentali. Queste patologie infatti colpiscono proprio le cellule della retina lasciando intatti i nervi deputati al trasferimento dei messaggi visivi al cervello, spiegano gli autori dello studio.

(Chs/Adnkronos Salute)