SALUTE: PER 'COLPO DI FRUSTA' ITALIANI PIU' COLPITI D'EUROPA (2)
SALUTE: PER 'COLPO DI FRUSTA' ITALIANI PIU' COLPITI D'EUROPA (2)
I CONSIGLI AGLI AUTOMOBILISTI PER EVITARE DANNI AL COLLO

(Adnkronos Salute)- Ma colpo di frusta, italiche furbizie a parte, puo’ essere anche molto serio. ‘’La prima raccomandazione e’ di non perdere tempo e di non sottovalutare il problema – dicono Giuseppe Guida e Nando de Sanctis, presidenti del congresso di Napoli – se si subisce un colpo di frusta e’ urgente immobilizzare immediatamente il collo, con l’apposito collare. Sarebbe saggio per chi viaggia molto, soprattutto nel traffico delle citta’, tenere in auto un collare. Una volta immobilizzato il collo sottoporsi ad un esame radiografico per accertare le conseguenze dell’incidente. Il piu’ delle volte tutto passa in pochi giorni ma purtroppo possono verificarsi lesioni vertebrali, distrazioni legamentose e muscolari anche con interessamento dei dischi intervertebrali. E in questi casi e’ necessario andare da un ortopedico’’.

Dal congresso della Siot arrivano anche preziosi consigli per la prevenzione del colpo di frusta. Eccoli: appoggiarsi bene con il tronco allo schienale dell’auto; collocare il poggiatesta in modo che la parte superiore sia al di sopra di 10 centimetri dal condotto uditivo; la distanza del poggiatesta dalla testa e precisamente dall’occipite non deve superare i 6 centimetri altrimenti si vanifica il suo utilizzo. Da Costanzo, infine, un invito all’industria automobilistica ad istallare poggiatesta regolabili in altezza e in modo che possano essere spostati in avanti con un sistema che blocchi la posizione scelta, favorendo cos anche persone che hanno problemi di dorso curvo.

(Ram/Adnkronos Salute)