FARMACI: ASSOGENERICI A FALCONI, SENZA MARCA UGUALI A 'GRIFFATI'
FARMACI: ASSOGENERICI A FALCONI, SENZA MARCA UGUALI A 'GRIFFATI'
PRODUTTORI, AIFA PRENDA POSIZIONE

Milano, 30 ott. (Adnkronos Salute) - ‘’I farmaci generici sono equivalenti a quelli ‘di marca’’’. Cosi’ Roberto Teruzzi, presidente dell’associazione produttori Assogenerici, replica al segretario della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg), Mario Falconi, che in un’intervista pubblicata ieri sul ‘Quotidiano Nazionale’ aveva parlato di differenze tra medicinali generici e ‘griffati’ e della diffidenza che ancora oggi i pazienti dimostrano nei confronti dei prodotti senza marca. Secondo Assogenerici, invece, metterne in dubbio la qualita’ e l’affidabilita’ e’ ‘’sconcertante’’.

‘’Purtroppo - afferma Teruzzi in una nota - ci troviamo ancora una volta a dover fare i conti con affermazioni che non hanno attinenza con la realta’ e con la pratica di tutti i principali Paesi Europei. E’ infatti strano che tali dubbi vengano nutriti solo dai medici italiani, mentre i medici inglesi e tedeschi prescrivono generici per il 50% dei consumi in quei Paesi, senza nutrire tali dubbi o evidenziare altre criticita’. E’ ben strano, inoltre, che tali affermazioni coincidano con l’uscita in commercio del generico del ceftriaxone, farmaco che vende 10 milioni di confezioni l’anno’’. Il numero uno di Assogenerici ritiene infine che le affermazioni di Falconi - e ‘’ci auguriamo siano personali e non della categoria dei medici che rappresenta’’ precisa - chiamino ‘’direttamente in causa la professionalita’ e la serieta’ dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco), l’organismo preposto a sovraintendere le procedure di immissione in commercio dei farmaci, che garantisce la qualita’ dei generici e l’equivalenza degli stessi con i farmaci di marca’’. Per questo, conclude, ‘’chiederemo all’Aifa di prendere posizione’’.

(Red-Opa/Adnkronos Salute)