MALATTIE RARE: 4 MILA ITALIANI CON SENSIBILITA' CHIMICA MULTIPLA (2)
MALATTIE RARE: 4 MILA ITALIANI CON SENSIBILITA' CHIMICA MULTIPLA (2)

(Adnkronos Salute) - Ma il secondo scopo della giornata, ‘’altrettanto importante’’, e’ quello di ‘’riportare l’attenzione sul diritto costituzionale alla salute, che in questo momento non e’ sufficientemente garantito. Occuparci di malattie rare - spiega la Fumagalli Carulli - e’ solo un pretesto. Vogliamo infatti ribadire di essere contrari a questa devoluzione che impedisce che in tutte le Regioni ci siano standard di tutela della salute e dell’assistenza ai malati omogenei’’.

La presidente dell’associazione chiarisce di ‘’non essere contraria in modo pregiudizievole alla devoluzione. Ma solo a quegli aspetti che creano diseguaglianze’’. E le malattie rare tornano a rappresentare il ‘’paradigma’’ della situazione generale. ‘’Basti pensare - aggiunge - ai centri di riferimento regionali che non sono stati ancora istituiti in Trentino, Umbria e Campania. Ma che, dove sono presenti, funzionano secondo modelli diversi. Impedendo il coordinamento funzionale che invece sarebbe auspicabile per il bene dei malati’’, conclude.

(Sch/Adnkronos Salute)